mercoledì 10 ottobre 2012

Non Chiamatelo Termosifone

Belli come gli accessori di un'auto, utili come i migliori arredi salvaspazio. Multifunzione, ironici o funzionali che siano, i radiatori o termoarredi possono dettare i volumi e la geometria della stanza da bagno. Non a caso, spesso, sono pezzi firmati.

Il primo che vi presento è di Tubes che ruba il colore rosso vivo e la tipica ramificazione al corallo più prezioso per rinnovare il radiatore "add-On", autentico capolavoro di design, inserito nella collezione permanente del Centre Pompidou di Parigi. Il formato 12x24 cm può essere combinato per creare un effetto estetico unico dalle infinite possibilità progettuali per spingere all’estremo la creatività e la libertà di espressione.

credit
Di Deltacalor sono i seguenti due prodotti: il primo, "Bambù", è un intreccio di linee flessuose redianti che si intrecciano a formare un corpo quasi scultoreo. Bellissimo da usare anche come separatore di ambienti.

Termoarredo Deltacalor

Il secondo si chiama FreeSystem: un radiatore mutante che consente di comporre i tubi di diverse dimensioni, creando disegni e combinazioni estetiche infinite.
 

Termoarredo Deltacalor
credits
Dell'azienda Scirocco, Snake è uno scaldasalviette  moderno, progettato dalle arch.  Lucarelli e Rapisarda: caratterizzaato dalla silhouette minimale, che risponde alle esigenze dell’abitare attuale, è un tubo cromato a sezione rettangolare di forte dimensione che si avvolge creando diverse forme: a serpentina, quadrata o rettangolare e si presenta in tre altezze 450, 600, 710 mm ed in altrettante larghezze 850, 660, 500 mm consentendo di personalizzare la sagoma dei modelli. Anche la struttura delle valvole sono state disegnate seguendo la stessa sezione rettangolare dello scaldasalviette.


credit

Sempre di Scirocco è questo bellissimo termoarredo chiamato Shangai: un mix tra design ed arte, una forma semplice, geometrica ed essenziale espressione frutto di un equilibrio tra immagine ed alta tecnologia. Mascherati dal carter inferiore si trovano la valvola, il detentore e gli attacchi idraulici interni al radiatore. Shangai, 500 mm di larghezza, 1800 mm di altezza, 95 mm di profondità si propone in acciaio nella finitura bianco, silver e canna di fucile.
Disponibile sia nella versione tradizionale idraulica che in quella elettrica, può essere installato sia a parete che a bandiera.



Sempre di Scirocco e ugualmente firmato dalle stesse designer Franca Lucarelli e Bruna Rapisarda, GRAFFE, è adatto a chi ricerca uno stile raffinato e moderno, un prodotto capace di personalizzare lo spazio rendendolo unico e particolare. Un tubo circolare in acciaio si snoda sinuosamente, dando vita ad uno scaldasalviette speciale, che supera la funzionalità per diventare un vero elemento d’arredo. Trovo che sia ugualmente geniale sia nella finitura acciaio cromato, sia in quella personalizzabile colorata anche bianco e nero opachi. Anche per questo modello, i dettagli tecnici, (valvole, staffe etc.) sono studiati in modo da integrarsi nel disegno del prodotto, con grande cura per il dettaglio.

Credit

Oltre a Tubes e Scirocco, tra le aziende di termoarredo che adoro è Cordivari. Il primo prodotto si chiama "Movie", il cui corpo riscaldante extra slim, in acciaio al carbonio verniciato, si ispira proprio alle pellicole cinematografiche.  In questo modo la pulizia di ogni sua parte è estremamente semplice, mentre le valvole, pur essendo del tipo comunemente installato su ogni termoarredo, restano nascoste per caratterizzare ulteriormente le forme di Movie.

Credit
Free-standing e disponibile sia nella versione tradizionale sia elettrico, "Raising" di Cordivari è un elemento di rottura dagli schemi, che rilegano i termiarredi a parete, e diventa un nuovo complemento di arredo, unendo sia la funzione di corpo radiante sia di corpo illuminante.


Credits

Infine, dell'azienda Antrax  quattro modelli divertenti, ironici e di grande impatto. Il primo di chiama "Oreste & Emma", una coppia di radiatori molto iconografici pensati per riscaldare con un tocco di allegria. Ideati per l’area bagno, dove possono anche avere la funzione di scalda accappatoio, si integrano perfettamente anche in ambienti dallo stile ‘Pop’ e in spazi ad uso pubblico come ristoranti, bar e locali di tendenza. Costituiti da una lamina in acciaio sono alti 172 cm e larghi 34 cm. Sono disponibili sia nella versione ad acqua che elettrica.

Credi


Credit
Il secondo si chiama "Tubone", che nasce come forma lineare, semplice e pulita, dove le proporzioni diventano elemento caratterizzante. L’elemento base è costituito da un anello ovale realizzato con un tubolare dalla sezione importante, ben 60 mm, con due curve molto secche a 180 gradi. Una oggetto semplice in grado di far fronte a molteplici esigenze funzionali ed estetiche. La sua conformazione gli permette di svilupparsi in elementi affiancati oppure sovrapposti, può essere installato in orizzontale oppure in verticale, può essere posizionato a pavimento di fronte a una vetrata, oppure diventare una pratica panca. Un termosifone adatto a tutti gli ambienti compreso il bagno, dove può diventare anche portasalviette. Tubone ha ricevuto la segnalazione Compasso d’Oro 2008, riconoscimento alla progettualità e alla produzione italiana.  


 
Costituito da una piastra ovale in acciaio di 3 mm di spessore Hiti, il nuovo radiatore disegnato da Simone Micheli per Antrax, può essere installato in verticale in orizzontale o collocato ad angolo. In quest’ultima conformazione il radiatore si trasforma in elemento capace di nascondere gli angoli, sfruttando spazi inaspettati.

Credit

Infine, Serie T, si può configurare in molte “calde” combinazioni, diventando mensola, scaffale, portaoggetti, porta salviette o porta accappatoio per il bagno, la cucina, il soggiorno o il corridoio.
Il profilo a T di questo vero e proprio elemento d’arredo è disponibile, oltre che nelle misure standard, anche nelle dimensioni più utili al cliente, che può così adattare il prodotto alle proprie esigenze e allo spazio a disposizione. Il profilato di alluminio inoltre consente un’ottima resa termica e un ridottissimo contenuto d’acqua.

Antrax
Credit

ciao, a presto
Marta


8 commenti:

  1. Meglio non vederli... ma trovo molto bella la serie T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. intendevi il riscaldamento a pavimento? in fase di costruzione va progettato prima naturalmente, e i materiali per il pavimento che si appoggiano sopra sono compatibili... ma in quella di ristrutturazione significa demolire tutta casa... meglio un pezzo di design, va'! :-)

      Elimina
  2. Si ormai il termoarredo è un vero e proprio arredo :) Qui in casa c'è qualcuno poi a cui piacciono tanto :)))
    Bellissimi e funzionali... il primo poi.. da perderci la testa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;-) si, è davvero geniale... bacio

      Elimina
  3. Ma i graffettoni sono bellissimi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e perfetti per un ambiente giovane e trendy, bagno, ingresso o cucina! ^___^

      Elimina
  4. l'ultimo é raffinato , pulito essenziale, mi piace ,.un bacio marta non passi mai a trovarmi;(((((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Elena... scusa se non sono molto presente... rimedierò asap!! ♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...